C’era una volta il Natale, l’installazione che rievoca il passato

Home / Blog/ C’era una volta il Natale, l’installazione che rievoca il Natale del passato

C’era-una-volta-il-Natale,-l’installazione-che-rievoca-il-Natale-del-passato.JPG

C’era una volta il Natale, l’installazione che rievoca il Natale del passato

È stato un Natale senza tempo, fatto di dolci e commoventi ricordi, quello che abbiamo vissuto al Villaggio Anziani Tra Noi di Solesino.
Benvenuti nel Bosco Magico, dove tutto è possibile… anche tornare indietro nel tempo!
 
 
 

I ricordi del passato: un tesoro che deve essere conservato e trasmesso alle nuove generazioni 

Come ridar vita ai ricordi d’infanzia e trasmetterli della collettività?
C’era una Volta il Natale è l’installazione che ci ha permesso di dare forma e profumo ai ricordi dei bambini di un tempo passato, rendendoli fruibili alle nuove generazioni e, soprattutto, ai bambini di oggi, creando uno scambio intergenerazionale senza precedenti nel settore.
 
Una sfida a colpi di memoria che ci ha fatto sognare e che resterà una delle più belle esperienze vissute quest’anno.
 

Il bosco parla di sentimenti e reminescenze: un souvenir dal passato…per voi! 

L’installazione

L’idea del Natale di un tempo ci ha subito fatto pensare ad un bosco, fitto di rami spogli e di neve.

Che cosa aveva di speciale? Beh, era un bosco parlante!
…Descriveva con voce calda e nostalgica le sensazioni e i ricordi da bambini degli ospiti della Residenza.

Attraverso i racconti accuratamente raccolti dal personale qualificato della struttura, e dalla Dotto.ssa - psicologa - Laura Gallana e della direttrice Federica Marangon, siamo riusciti a ricostruire l’ambientazione del rigido inverno, reso poetico ed appassionato attraverso l’installazione di piccoli spazi rievocativi dei ricordi, usanze e tradizioni del Natale passato.
 
E così, R. raccontava di come la mamma da piccola le preparasse la cioccolata in tazze di ceramica, mentre L., ancora commosso, ricorda il profumo del calicantus, all’ingresso di casa sua…
Un filo rosso, il filo dei ricordi, narrava il tempo di un Natale passato che rivive nei cuori e nelle menti ancora lucide dei protagonisti.
Quel filo, legato ad ogni oggetto del ricordo, creava un percorso guida per i visitatori, immersi per qualche istante in un’ambientazione indimenticabile.
 
Un’installazione apprezzata da grandi e bambini, dove il tempo dei ricordi è stato arricchito da attività ludiche ricreative con i giochi dimenticati…
Per favorire uno scambio intergenerazionale, infatti, è stata allestita nella sala polivalente, un’area gioco in cui adulti e bambini hanno sperimentato i giochi di una volta, confrontandosi con gli anziani.
 
 
Un tuffo nel passato…
Siamo a tua disposizione